domenica 27 marzo 2011

Il Borghetto con tegole in legno

Mi piace decorare le tegole con qualsiasi soggetto ma sopratutto ricreando su di esse delle casette, degli scorci, insomma delle ambientazioni. Questo che vi faccio vedere è un borghetto che ho creato assemblando due tegole su una base di compensato.


Ho utilizzato due tegole di legno, sulle quali ho dato una mano di colore acrilico e su cui poi ho incollato con colla velo dei ritagli di porte, finestre e altri particolari da diverse carte riso. La base è di compensato che ho spugnato alternando il bianco e il nero così da creare una sorta di effetto ciottolato.



Ad alcuni elementi, tipo le tende sulle porte, ho dato un effetto tridimensionale, utilizzando della pasta oplà, che ho steso e sulla quale ho poi incollato i ritagli di carta riso. Ho incollato la pasta sempre con colla velo sulle tegole, mentre per dare un effetto tridimensionale alle ringhiere, le ho ripassate con del colore acrilico nero 3d.



Ho fatto delle cassettine con dei fiammiferi e poi con il Das ho creato la frutta, che è tutta dipinta con colori acrilici. Ho fatto anche dei piccoli vasetti dove ho messo dei mini girasoli.





Al balconcino ho aggiunto due pezzetti di fiammifero, che ho incollato alla tegola, insieme ad un filo di spago e un ritaglio di pannolenci.



Il pozzo è modellato col Das, così come il secchio, e il tutto dipinto con colori acrilici. Inoltre ho modellato con il filo di ferro il porta secchio che ho applicato con colla a caldo dopo che il Das era asciutto. Ai piedi del pozzo ho posizionato delle mattonelle in terracotta che ho colorato e su cui ho fatto dei motivi utilizzando la punta del bulino bagnato nel colore.


La scopa è fatta con un fiammifero sul quale ho incollato un pezzetto di pannolenci tagliato a striscioline.



Per l'albero ho usato un rametto sul quale ho modellato una ghirlanda con dei fiori in fil di ferro, che avevo trovato in un negozio di articoli per la casa.
 



Anche per fare il rastrello ho usato un fiammifero sul quale ho applicato un pezzetto di lamierino tagliato a strisce. Per le foglie cadute, ho utilizzato della segatura che ho prima incollato e poi colorato con gli acrilici.
Per la panchina e l'altalena ho sempre utilizzato i fiammiferi a cui ho dato una mano di vernice scurente. Infine ho utilizzato dei mini coppi per fare da tetto alle tegole, dei recinti, del muschio da applicare sparso e dato una mano di vernice trasparente per proteggere il tutto. I materiali che ho utilizzato e che uso anche per altri lavori sono di marca "Americana", che in genere compro insieme agli accessori qui.
 

Camilla la bambolina di pezza

Quando ero piccola, avevo una bambolina di pezza, che avevo chiamato Camilla, credo se non ricordo male, che sia stata la prima bambola che ho avuto, regalo di mio padre al ritorno da uno dei suoi viaggi e che mi ha accompagnato per tanti anni, poi fra un trasloco e un trasferimento non so dove sia finita.Camilla ha rappresentato per me i ricordi della mia vita di bambina, della mia bellissima infanzia, cosi quando a casa di un amica su una rivista di cui adesso non ricordo il nome, ho visto il cartamodello per fare una bambolina di pezza, non ci ho pensato un attimo e mi sono messa all'opera. Così ho creato questa bambolina, che è molto diversa da Camilla, nei colori e nello stile, proprio perché non volevo farne una copia ma al limite un evoluzione, volevo che Camilla come me, da piccina diventasse grande e che mi ricordasse che la donna che l'ha creata adesso non è altro che la bambina che l'amava un tempo. 



Ho creato il corpicino di Camilla seguendo il cartamodello e utilizzando del lino avorio che ho cucito a macchina, l'ho poi imbottito con ovatta sintetica e fatto la gonna con un avanzo di stoffa stampata. Il cappottino e gli stivali li ho fatti in pannolenci, dove ho poi applicato dei nastrini e dei bottoncini. La borsetta è fatta con pannolenci e stoffa mentre la sciarpina è un pezzetto di  pannolenci con applicata a mo di frangia un nastrino di passamaneria.





I capelli sono di lana, che ho applicato sulla testolina con colla a caldo, mentre gli orecchini sono delle semplici perline infilate in un pò di filo di cotone e poi cucite all'altezza delle orecchie. Il viso l'ho disegnato con dei pennarelli per stoffa e sulle guanciotte ho passato un pò di fard.


Cuore patchwork


Questa è un idea simpatica per creare un regalino veloce da fare e molto carino e anche magari per riciclare degli avanzi di stoffa. Basta prendere un cuore di polistirolo o della forma che si vuole, fargli dei tagli di circa mezzo cm con un taglierino, incastrare fra i tagli dei pezzi di stoffa dello stesso tipo, come ho fatto io o di tipi differenti. Coprire le giunture dei tagli incollandogli sopra del nastro e magari aggiungergli un piccolo bottoncino, io qui ne ho messo uno a forma di stella.Vi assicuro che è veramente semplice e rapido da fare.

Tagliere shabby chic con decoupage in 3d


Avevo questo piccolo tagliere e ho pensato di crearci qualche decorazione così da appenderlo in cucina. Allora gli ho dato una mano di turapori, poi siccome mi piaceva l'effetto del legno naturale, ho subito dato una passata di cera, sfregandoci sopra una vecchia candela bianca, insistendo sopratutto sui bordi che generalmente sono la parte che si usura di più. Ho tolto l'eccesso di cera con un panno e ho dato una mano di acrilico verde, poi con della carta vetrata sottile ho tolto un pò di colore. Da un tovagliolo ho ritagliato dei girasoli, che ho incollato con la colla velo su un foglio di lamierino e che una volta asciutto ho ritagliato e modellato con il bulino. Ho incollato i girasoli con colla a caldo e protetto il tutto con vernice lucida. Un fiocchetto di rafia naturale e pronto per dare un tocco di colore in più alla cucina.

sabato 26 marzo 2011

Lavagnetta su tegola in stile country



Avevo una tegola in legno, che non sapevo come utilizzare, così pensa e ripensa e mi è venuto in mente di farne una lavagnetta per la cameretta di Nicole, la figlia di un collega e questo è il risultato.
 

Ho dipinto la parte centrale con vernice acrilica effetto lavagna, mentre il contorno l'ho fatto miscelando dei colori acrilici giallo e arancio. Ho fatto le impunture con un pennello liner e acrilico crema.


Ho aggiunto con colla a caldo una sagomina a cuore in legno, che ho dipinto con acrilici giallo e verde, impunture in crema e ho sfumato al centro del cuore un colore bruno con pennello bagnato in acqua. Ho applicato un fiocchetto in rafia e una mollettina che farà da porta post-it. Et voilà la lavagnetta è pronta.


Gufetti portafortuna in pannolenci

Questi due gufetti li ho fatti in pannolenci, ho ritagliato le sagome che ho preso da qui , cucito il tutto a mano a punto festone, messo un pò di imbottitura e incollato i particolari con colla a caldo. Io li trovo simpaticissimi!!!


Fatto il gufetto, l'ho incollato su un bastoncino di cannella con anice stellato, ho messo una striscietta di pannolenci tagliato con la forbice a zig-zag e decorata con dei fiorellini.


A questo gufetto, total white, ho aggiunto un pò di piume e qualche ciuffetto di ovatta sintetica.


Ho fatto poi un cestino con del cartoncino, che ho coperto con ovatta sintetica e anice stellato, un pò di nastro di iuta ed ecco il gufetto nel suo nido.


venerdì 25 marzo 2011

Fiocco nascita...la cicogna in pannolenci





Questa cicogna è stata una delle mie prime creazioni, l'ho fatta per la nascita di due gemelline figlie di una coppia di amici. Per realizzarla ho usato il pannolenci che ho tagliato seguendo un cartamodello che avevo trovato su una rivista, l'ho cucita tutta a mano e imbottita con l'ovatta sintetica. Ho incollato delle piume sulla codina e le ali con la colla a caldo, cosi come gli occhietti che non sono altro che due cerchi di pannolenci blu e i fiorellini che ho fatto sempre con il pannolenci sulla cuffietta. Ho cucito sempre a mano i mutandoni,la cuffietta e il sacchettino andando un pò ad occhio, senza avere un modello di riferimento.Infine ho ricamato a punto croce i nomi delle bimbe su due striscette di tela aida. Insomma una faticaccia ma vedere che il risultato finale sia piaciuto è stata una grade soddisfazione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...